mercoledì 27 febbraio 2008

Post on demand / Sindrome di Stendhal



Il vulcanico em, dopo l'idea di un gioco sui dialetti (dialetticon™) mi coinvolge a questa specie di meme, post a richiesta e l'argomento e' la Sindrome di Stendhal.
La sindrome di Stendhal, è il nome di una presunta affezione psicosomatica che provoca tachicardia, capogiro, vertigini, confusione e anche allucinazioni in soggetti messi al cospetto di opere d'arte di straordinaria bellezza.
La malattia, piuttosto rara, colpisce principalmente persone molto sensibili e fa parte dei cosiddetti malanni del viaggiatore (che dite meglio la vendetta di Montezuma?).

Il nome della sindrome si deve allo scrittore francese Stendhal (vero nome Marie-Henri Beyle) che ne fu personalmente colpito durante il suo Grand tour del 1817. C'e' anche un film di Dario Argento, La Sindrome di Stendhal del 1996 in cui la protagonista cade vittima appunto di questa sindrome.

Recentemente
c'e' stato un caso a Verona, link qui.

Personamente non potrebbe succedermi... le sculture non mi appassionano completamente. In genere preferisco i reperti e i manufatti antichi, i luoghi dove sorgono/sorgevano capolavori.
E anche altre forme di arti... come quelle naturali... che so.. la Malacologia.

AGGIORNAMENTO: guardate bene la figura della Gioconda. Tutto ok?

12 commenti:

Alberto ha detto...

Sindrome no, ma di fronte a certi capolavori un po' di giramento di testa m'è venuto.

Ross ha detto...

Per Stendhal tachicardia, capogiri, vertigini, confusione e allucinazioni erano i sintomi del rapimento estetico (o estatico) che coglie l'osservatore di fronte alla bellezza dell'opera d'arte, i cui valori profondi facevano vibrare le corde più intime del suo io.
Per noi oggi tachicardia, capogiri, vertigini, confusione e allucinazioni sono i sintomi del pagamento del biglietto d'ingresso alla mostra.

:p

suburbia ha detto...

alberto bhe alcuni dal vivo lasciano senza fiato.
ross grazie di queste integrazioni.
Per i prezzi delle mostre hai perfettamente ragione ma almeno per i musei "stabili" in genere, perfortuna, sono affrontabili. :-)
ciao

< em > ha detto...

bel post, sintetico ed esauriente.

Riverinflood ha detto...

Le mie sono naturali emozioni al momento, ma mia figlia ha una capacità incredibile di emozionarsi o di arrabbiarsi di fronte alle antiche vestigia archeologiche: dipende da come sono trattate e gestite.

sabrina ha detto...

non conoscevo nè la sindrome...nè il film di Dario Argento..^_______^

davide ha detto...

si si la Gioconda è apposto sono io che vedo delle smorfie :)
ciao.

suburbia ha detto...

riverinflood e ha ragione. Delle volte si vedono opere e reperti trattati malissimo. E ci si indigna!
em grazie. Allora prova superata? :-)
sabrina allora sono contenta di averti dato una utile informazione, benvenuta
davide :-) anzi :-) :-( :-)

Luca ha detto...

Questa Gioconda la vedo un po'stranita. Però mi fa morir dal ridere! :)) Lu

< em > ha detto...

@suburbia test superato! and what about... me?

suburbia ha detto...

luca carina vero :-) , ciao
em ok, adesso arrivo

suburbia ha detto...

AGGIORNAMENTO
Link per vedere il film in streaming, qui.