lunedì 18 febbraio 2008

L'uomo che amava le rosse



« Spesso mi chiedono quale sia stata la vittoria più importante di un'autovettura della mia fabbrica e io rispondo sempre così: la vittoria più importante sarà la prossima. »

Il 18 febbraio 1898, 110 anni fa, nasceva a Modena Enzo Ferrari, il fondatore della casa di Maranello. Una vita costellata di successi, ma allo stesso tempo di moderazione, senza mai eccedere.
Ci ha lasciato il 14 agosto del 1988.

Link qui, qui e qui.
Iniziative a Maranello, qui.

6 commenti:

Riverinflood ha detto...

Le più belle vitorie della Ferrari le ho visto da ragazzino in diretta nel bellissimo e storico circuito della Targa Florio, oramai storia del passato. E il colore rosso, e l'odore delle benzine, e i nomi dei piloti, la gara stessa che durava dalle 7 del mattino alle 16 dl pomeriggio, con due piloti per ogni vettura: sono stati i momenti veramente mitici della mia giovinezza. Oggi, la formula uno non mi dice niente più.

davide ha detto...

Enzo Ferrari si che era un Sginore Imprenditore, non quelli di oggi.

tommi ha detto...

ormai l'italia può rivolgersi solo al passato per sentirsi orgogliosa...
tommi - www.bloginternazionale.com

suburbia ha detto...

river qua la Ferrari ce l'abbiamo nel dna. I piloti le prove alla pista l'odore delle benzine..un mondo magico che poi inevitabilmente delude
davide era certo un signore. D'altri tempi... ben 110 anni dalla nascita non sono mica pochi!
tommi gia' :-(

Luca ha detto...

Ci mancano uomini saggi e imprenditori genuini come il vecchio Drake. Non aggiungo altro,la sola immagine di questo uomo parla da sè.Ciao Paola.

suburbia ha detto...

luca e neppure io. Ciao