domenica 28 settembre 2008

Co2 X 4



E' uscito da 2 giorni il rapporto del progetto internazionale Global Carbon Project (Gcp) sul budget di carbonio nel 2007, il tasso di crescita delle emissioni antropogeniche di anidride carbonica (CO2) del pieneta
Dal 2000 è aumentato di 4 volte rispetto al decennio precedente.


Secondo il Gcp, l'aumento ha portato le concentrazioni atmosferiche di CO2 ad un valore di 383 ppm nel 2007, il 37% sopra il valore all'inizio della rivoluzione industriale (circa 280 ppm nel 1750). La concentrazione attuale è la più alta degli ultimi 650.000 anni.

L'aumento sarebbe stato di 3,5% l'anno, invece del 2,7% che l'IPCC ha predetto per il "worst case scenario" e dello 0,9% degli anni 90.

Inoltre, secondo il rapporto, il maggiore aumento delle emissioni si è verificato nei Paesi in via di sviluppo, specialmente Cina e India, mentre nei Paesi industrializzati le emissioni sono aumentate lentamente. La Cina nel 2006 ha superato gli Usa ed è diventata il Paese maggiore emettitore di CO2 al mondo, mentre l'India supererà presto la Russia come terzo Paese maggiore emettitore.

Se 10 anni fa i paesi maggio emettitori di CO2 erano rispettivamente USA, Cina, Russia, Giappone, ora sono Cina, USA, Russia, India.

(India e Cina sono fuori dal protocollo di Kyoto. Giusto perche' ho nomimato il protocollo ecco l'italia, che invece l'ha sottoscritto, cosa ne pensa ora per voce del suo ministro per le politiche comunitarie Ronchi, qui.)

L'efficienza di assorbimento degli ecosistemi naturali (foreste ecc), come se non bastasse, e' diminuita.
(Chissa' perche'???) "Solo" del 5%.

Link qui, qui e qui.

11 commenti:

tommi ha detto...

c'è veramente da scandalizzarsi. parole come quelle del "ministro" fanno venire i brividi e fanno intendere l'ignoranza della nostra classe politica. altro stupendo post di informazione su questioni che ci riguardando tutti, nessuno esluso.
tommi

Riverinflood ha detto...

D'accordo con il commento che mi precede. D'altra parte, vedo che le nazioni aficionados sono "incorruttibili e coerenti" con i loro aumenti di emissioni. Nutro scarsissima fiducia su un recupero della coscienza ambientale dei popoli, figuriamoci delle nazioni. E il tempo è sempre più in affanno.

Ross ha detto...

Ma Ronchi non lo possono mandare a zappare la terra? O pensate che sarebbe capace di fare danni anche così?

pabi71 ha detto...

concordo con chi mi ha preceduto nei commenti.
un saluto e buona settimana.
quando puoi passa QUI

suburbia ha detto...

Ross secondo me si.. :-)
Tommi River e Pabi "invece" il ministro dell'ambiente la pensa cosi'..

Viviana B. ha detto...

Io so solo una cosa: da qualche anno a questa parte sono molto più soggetta ad allergie, raffreddori, mal di gola e tosse di quanto non fossi a vent'anni. Sarà colpa dell'età che avanza, non dico di no, ma secondo me pure tutta questa mer.a che ci respiriamo tutti i santi giorni non è che aiuti a star bene, eh!
Buona settimana! ...Polmoni permettendo... :-S

Riverinflood ha detto...

Sante parole della Prestigiacomo, ma solo parole di routine.

suburbia ha detto...

Viviana le allegie sono la punta dell'iceberg.
Buon tutto :-) ciao
River gia'...

Davide ha detto...

tempo che per ora non calerà .:(
Ciao,

Luca ha detto...

Welcome back Luke.Sono tornato.
Paola leggi qui:

http://www.corriere.it/scienze_e_tecnologie/08_ottobre_01/torre_aspira_anidride_carbonica_8912374a-8f8d-11dd-83b2-00144f02aabc.shtml

si pensavo tempo fa parlandone ad un mio amico chimico. Dissi:"ma con tutta questa tecnlogia non sarebbe possibile creare un mega separatore che aspiri CO 2 e rilasci ossigeno?"Ovviamente il tutto dall'alto della mia ignoranza in tema. Lui laconico: "piantiamo ciascuno un albero,facciamo prima".
Certo è invece che questa macchina data la situazione potrebbe rivelarsi utile. Questa estate non è stata terribilmente calda, ma costantemente calda. Le pioggia da metà giugno è riapparsa a settembre (parlo del Lazio) e non ci sono state precipitazioni nevose (come l'anno passato) sui rilievi alpini così da non creare quei 50/70 cm di neve in grado di preservare i ghiacciai. Insomma il bilancio sarà in rosso... aspetto i report dell'ultima campagna glaciologica ma già prevedo un record passivo.
Bacio, Luca

suburbia ha detto...

Davide il trend infatti non e' in quel senso. ciao
Luca BENTORNATO.
si ho letto della torre. Sono punte di eccellenza che pero' non modificano il problema.
La tua idea del separatore non era poi cosi malaccio ma una cosa del genere, ammesso che sia fattibile, bisogna poi vedere quanto consuma?? Insomma il bilancio totale.... tutto sommato un albero e' piu' semplice. E anche piu' bello. Ciao