martedì 30 settembre 2008

Buon compleanno ranger Willer



Il 30 settembre del 1948 faceva la sua comparsa “Il totem misterioso”, prima striscia della lunga saga di Tex Willer.
Il fumetto che ha segnato un'epoca e ancora oggi vende più di altre celebri strisce come Dylan Dog e Nathan Never, propone al lettore valori come solidarietà, giustizia, amicizia, lealtà, famiglia.


Non credo di averne mai letto una striscia... Il mio fumetto preferito, e' Spiderman!

Link qui, intervista col figlio del creatore di Tex, qui.
Sito ufficiale, qui.

15 commenti:

Davide ha detto...

neanche io mai letto, ma in Italia i western vanno forte.
Ciao

Pierangelo ha detto...

Un mito davvero. L'episodio migliore in assoluto IMHO è stato quello del n. 125 del 1971: Tex e il figlio di Mefisto.
Sepolto vivo nella cripta del castello del Baron Samedi, e poco prima di essere divorato dai topi, il malvagio mago Mefisto aveva rintracciato con la sua demoniaca sfera di cristallo il figlio Blacky, avuto in passato dalla cartomante Myriam. Seguendo le ultime indicazioni di Mefisto, Blacky si era diretto in Florida per liberare la sacerdotessa vudù Loa e farne la sua aiutante. Il figlio di Mefisto aveva così raggiunto con lei il sotterraneo dov’era morto il padre e ne aveva carpito i segreti. Oggi, con il nome di Yama… la diabolica progenie è pronta a vendicarsi!

Facevo la prima media!

Però attendo anche un futuro post su Jacula, Isabella, Goldrake (non quello di Ufo Robot), Messalina, Lucrezia, Helga, ecc.

Oppure prima o poi lo faccio io.

novalis ha detto...

ot - scusa paola, hai eliminato tu,
il tuo commento su "rimmel" ?

pocoto-pocoto ha detto...

non era il mio preferito anche se ne ho letti molti. Io amavo zagor, l'uomo ragno.... bei tempi

Alberto ha detto...

Ne ho letto non so quante storie e ultimamente ho comprato anche qualche album allegato a Repubblica. Ho amici che sono dei maniaci collezionisti.

Viviana B. ha detto...

Nemmeno io ho mai letto Tex, in compenso ne era appassionato mio suocero.
Io ho letto i suoi "fratellini" della Bonelli: Dylan Dog e Nathan Never (al quale ho anche dedicato un post... marziale!).

suburbia ha detto...

Davide gia' come i wester-spaghetti :-) ciao
Pierangelo uffff ma c'e' qualcosa di cui non sei un esperto? :-))
Jacula goldrake messalina ecc. ?? non li ho neppure mai sentiti nominare. Come ho gia detto sono una esperta di spiderman e mi piace Pazienza.
Ho anche qualche migliaio di Diabolik...
Allora aspettiamo il tuo post. Ciao
novalis Gia' risposto da te, ciao
pocoto l'uomo ragno esce regolarmente, Zagor non saprei.
I bei tempi immagino ti riferisca a quando quell'occupazione (giochi fumetti) era la principale della nostra giornata :-)
alberto sono belle queste iniziative perche' magari si recupera qualcosa perso nel tempo. anche il corriere ne aveva fatta una su spiderman veramente ben curata
Viviana Dylan Dog e' abbastanza famoso e anche se non lo seguo qualcosina so.
Pensa ieri era anche il suo compeanno... pero' e' decisamente piu' giovane essendo nato il 1 ottobre 1986.
Ora seguo il tuo link. Ciao

Ross ha detto...

Come personaggio non mi appassiona molto, ma è innegabile che sia una delle più alte vette raggiunte dal fumetto italiano.
Buon compleanno, vecchio satanasso! :-)

Antonio Candeliere ha detto...

Concordo con Ross.

pocoto-pocoto ha detto...

@ suburbia:

Per bei tempi intendo anche che ero/eravamo ragazzini spensierati. Porca miseria quanti anni sono passati.

ViolaVic ha detto...

Il western mi è sempre sembrata una cosa troppo da "maschi"....allora mi sono buttata sugli eroi del mistero, come dylan dog (che fu, su personaggi fantastici come Sandman o sulle strisce comiche satiriche!
ciao a presto!

suburbia ha detto...

Ross e Antonio idem
pocoto vale anche per me...
violavic e mi sembra che sei anche diventata una esperta :-)

Pierangelo ha detto...

Segnalo lo speciale, molto bello, de l'Unità su Tex Willer, qui.

pabi71 ha detto...

l'Uomo Ragno è il mio Super Eroe preferito.
Tex lo leggevo è veramente molto bello, purtroppo adesso non ho più tempo.
mi piaceva molto anche Diabolik, era un criminale e non un'assassino, uccideva solo in casi rari e ha fatto molte campagne sociali; contro la pena di morte, contro gli esperimenti sugli animali ecc..
grazie di avermi riportato a dei bei ricordi di giovinezza.

suburbia ha detto...

Pierangelo davvero ben fatto. Appena riesco lo inserisco al post. grazie
pabi anche io l'uomo ragno. E dopo Civil War sto appasionandomi a Un nuovo giorno. Grandissimo. Piu' umano che mai.
Su diabolik mi salvi con questa recensione.... lo facevo piu' "cattivo". Del resto conosco anche brave persone che guardano walker texas ranger, insomma e' uno svago mica uno stile di vita. :-) ciao