giovedì 8 novembre 2007

I dieci comandamenti



I - "Non ci si può presentare da soli ad un altro amico nostro, se non è un terzo a farlo". (Quale squisita cordialita'...)
II - "Non si guardano mogli di amici nostri". ( E le altre si?)
III - "Non si fanno comparati con gli sbirri". (Vale anche per i politici/magistrati non fare comparti con i mafiosi)
IV - "Non si frequentano né taverne e né circoli". (bar? discoteche? si allega lista)
V - "Si ha il dovere in qualsiasi momento di essere disponibile a cosa nostra. Anche se c'è la moglie che sta per partorire". (no comment)
VI - "Si rispettano in maniera categorica gli appuntamenti". (e qua ci siamo)
VII - "Si deve portare rispetto alla moglie". (che pero' con il 5 fa a botte)
VIII - Quando si è chiamati a sapere qualcosa si dovrà dire la verità". (ma allora basta interrogarli...)
IX - "Non ci si può appropriare di soldi che sono di altri e di altre famiglie". (c'e' qualcosa che mi sfugge..)
X - questo e' il piu' articolato e fornisce indicazioni precise sulle affiliazioni, ovvero su "chi non può entrare a far parte di cosa nostra". L'organizzazione pone un veto su "chi ha un parente stretto nelle varie forze dell'ordine", su "chi ha tradimenti sentimentali in famiglia", e infine su "chi ha un comportamento pessimo e che non tiene ai valori morali". (la morale avanti a tutto!)

Insieme a questo decalogo vi e' un'immagine sacra con la formula rituale di affiliazione: "Giuro di essere fedele a cosa nostra. Se dovessi tradire le mie carni devono bruciare come brucia questa immagine".

Link qui e qui.

7 commenti:

ettore ha detto...

mi hai anticipato,volevo farlo io il post sul decalogo della mafia.
forse e' piu' rispettabile del codice di comportamento dei nostri politici

gaz ha detto...

Non riesco proprio a capire cosa intende cosa nostra per "comportamento pessimo". Forse sbadigliare senza mettere la mano davanti alla bocca... :-)

paola ha detto...

ettore ma potevi farlo anche tu... Almenmo le regole che si danno le rispettano :-)
gaz appoggiare i gomiti sulla tavola. Chissa che non si trovi anche un bon-ton :-)

fausto ha detto...

ho l'impressione che questo decalogo sia una caricatura, un ricordo di ciò che era la mafia o di cosa resta della vecchia mafia... credo che la Mafia, quella potente, quella intoccabile, quella collusa con i politici, con l'economia, quella che ha rilevanza internazionale sia andata da tempo oltre all'idea romantica, cinematografica che ancora conserviamo della mafia.

paola ha detto...

fausto davvero curioso poi che si sia trovato scritto. Comunque in effetti stride un po' con la mafia con la M maiuscola, quella da prima aziensa in italia..
ciao

Anonimo ha detto...

quello che stavo cercando, grazie

Anonimo ha detto...

molto intiresno, grazie