martedì 15 gennaio 2008

Petrolio troppo caro e benzina gratis



Questa sera in una tenda nel deserto Bush incontrera' il Re dell'Arabia Saudita, Abdullah.
Siamo in grado anche di sapere che gli chiedera' uno sconto sul prezzo troppo altro dell'oro nero:
“I prezzi sono troppo alti, cosa che crea problemi all'economia”.
Bush ha espresso la speranza che l'Opec (sito ufficiale qui) comprenda “che le economie dei loro maggiori consumatori stanno soffrendo, cosa che significa meno vendite, meno petrolio e gas venduti".
(link qui, qui e qui)
Nel frattempo in Turkmenistan il governo, dopo la concessione gratuita dell'acqua fa un altro gesto di apertura verso i suoi cittadini: in futuro potranno avere la benzina gratis.
(link qui e qui)

16 commenti:

Riverinflood ha detto...

Da bravi vecchi amici e traffichini si scambieranno i favori sulle nostre tasche e sulle nostre teste.

Alberto ha detto...

Il fatto è che a Bush il petrolio glielo stanno soffiando i Cinesi. Vedi, per esempio, Venezuela.

kiko ha detto...

Ma con che faccia lo va a chiedere? come fa uno che odia gli arabi solo perchè sono arabi a chiedere agli arabi di agevolarlo nel fare la guerra? comprerebbe un surplus per carri armati, navi e aerei per invadere iran e siria, ma siamo pazzi? per fortuna che ha vita breve, meno di un anno ed è fuori, è un pazzo sanguinario, un guerrafondaio appice di una circolo capitalistico che bada solo al proprio ego... il petrolio deve sparire in fretta dalle menti di politici e cittadini, è superato, basta... che costi 100, 200 o 1000 dollari al barile (sono circa 150 litri, per cui se costa 100€ lo dovremmo pagare 0.60€ al litro, non 1.40 come è successo in Germania la scorsa settimana anche se nessuno lo sa xkè i media corrotti non hanno detto nulla) è una cosa morta e superata, fa solo danni e non offre neanche le prestazioni di altre fonti (un doppio atomo di Hidrogeno ofrre prestazioni al quanto più alte di una MOLECOLA di petrolio)...
ciao, bravi i turkmeni che zitti zitti fanno la cosa + giusta...
kiko
http://kikocara.blogspot.com

davide ha detto...

Mi piacerebbe vedere Bush mentre chiede ad Abdullah di fargli scendere il prezzo del petrolio, magari anche con qualche lacrima sul viso.

Fabio ha detto...

Ciao a tutti..
Bush che chiede uno sconto sul petrolio? Non sò se lo sapete, ma il presidente degli USA è un petroliere da almeno 2 generazioni.
Credo che sotto sotto ci sia altro..per maggiori informazioni, scaricatevi in rete "911-in plane site" e "La verità sull'11 settembre".
Riguarda l'11 settembre e una miriade di porcate politiche e sotterfugi.
ciao..

fausto ha detto...

ma se lo porta il sacco a pelo?

suburbia ha detto...

Riverinflood alludi certo a questo: il dipartimento di Stato ha annunciato che l'amministrazione ha notificato al Congresso l'intenzione di vendere 900 missili a guida satellitare per la cifra di 120 milioni di dollari. Una commessa che rientra nell'accordo da 20 miliardi di dollari definito nel luglio scorso tra USA e Arabia Saudita.
Si commenta da se!
Alberto e in scarsita' ovviamente non si sta bene..
kiko non sono molto pro-idrogeno ma per il resto ok. Bravo arrabbiato cosi e' l'attegiamento giusto, delle volte ci si abitua a tutto e ci si dimentica di indignarsi e reagire
davide gia' davvero una misera scena...
Fabio bhe' evidentemente piu' ce n'e' meglio e'... Evidentemente anche il Texas (chissa perche' mi viene in mente "Il gigante" con James Dean)non e' sufficiente per il fabbisogno. Dei filmati che citi ne ho sentito parlare, adesso una volte per tutte li guardero'. Grazie per il contributo, ciao
fausto e il fornellino da campeggio?:-) Chissa'....

Riverinflood ha detto...

Sì, esattamente. Ciao!

pabi71 ha detto...

Ciao Suburbia,ho visto ieri sera "URLA NEL SILENZIO",bello e straziante allo stesso tempo.
Il bello e il brutto è che è tratto da una storia vera.
Grazie per avermelo consigliato.
Riguardo a i due ragazzi nella tenda...spero che si siano fatti due chiacchere serie,senza sempre parlare di profitti e basta,magari fumando il famoso calumet della pace
http://it.wikipedia.org/wiki/Calumet
,gli farebbe sicuramente bene e si rilasserebbero un attimino,magari gli aprirebbe meglio le porte della mente.
Un saluto e a presto.
Ciao.pabi

Alberto ha detto...

Qualcuno ha letto il libro di Jeremy Rifkin Economia all'idroeno?

Alberto ha detto...

Economia all'idrogeno
Questa tastiera non vuol battere la "g", devo provvedere.

suburbia ha detto...

riverinflood ciao
pabi71 diciamo che e' uno di quei film di formazione che e' bello sapere di aver visto. E' una storia vera... se ci penso sono le sole che coinvolgono tanto. Se guardiamo CSI o cose del genere sopportiamo qualsiasi orrore, ma sappiamo non essere vero.
I ragazzi nella tenda... fosse per me anche uno spinello alla "figli dei fiori", pace amore pantaloni a zampa d'elefante e fiori nei cannoni.
alberto il libro ancora no ma conosco bene il suo pensiero.
(L'hai detto perche' piu' in risposta a kiko ho detto che non sono proprio pro-idrogeno?)
La filosofia dell'energia distribuita (pannelli anche in parti del mondo senza risorse tipo l'africa subsahariana) e' sicuramente molto democratica e auspicabile. Ma ora come ora l'idrogeno, in particolare i modi che servono per ottenerlo sono senza resa, ossia l'energia prodotta per ottenerlo e' non superiore di quella che si ottiene.
Pur rimanendo l'idrogeno un ottimo "vettore" di energia.
Certo il futuro e' piu' verso l'idrogeno che verso il petrolio ma non vedo sufficiente spinta nella ricerca. Aspetteranno che finisca l'ultima goccia di petrolio per tirarla fuori??

Luca ha detto...

Confido in nessuna riduzione del prezzo del greggio. Spero che la riunione nel "teatro tenda" sia andata buca. Anzi... I have a dream: Benza a 3 Euri al litro. :) Ero fiducioso su di una maxi serrata degli autotrasportatori, e invece hanno scioperato per soli 3 giorni. Che si fanno così gli scioperi?!? Dico io! E pensare che in qualche paese castellano erano sbucate nuovamente le biciclette. Poche, ma pur sempre qualcuna. Argomenti sempre di primo livello, un abbraccio Paola. Luca

Alberto ha detto...

In realtà il libro parla in gran parte della crisi della civiltà basata sugli idrocarburi. Di idrogeno se ne parla solo negli ultimi capitoli.

Nicola Andrucci ha detto...

l'impiego di fonti di energia alternative e rinnovabili è l'unica soluzione!

suburbia ha detto...

Luca tanto la riduzione al limite riguardava solo loro :-).
E la benzina e 3 euro ci arriveremo ma ahime chissa in che condizioni. un caro saluto
alberto ok, me lo devono passare, conto di leggerlo a modo. Grazie della segnalazione
nicola infatti. Pienamente d'accordo. Ciao