venerdì 18 gennaio 2008

Economia pulita



Di ieri e di oggi notizie non belle (di cui ho commentato in giro) e ultimissime queste davvero preoccupanti (morti sul lavoro) e io invece vorrei chiudere la settimana con una nota positiva.

Secondo il Worldwacth Institute nel suo rapporto annuale “State of the World 2008” sono stati risparmiati 100 miliardi di $ l'anno con l'energia pulita.

Il WorldWatch Institute, fondato nel 1974, è considerato il più autorevole centro di studi interdisciplinari sui temi ambientali del nostro pianeta. L’edizione 2008 del rapporto State of the World , uscito in questi giorni negli Stati Uniti, è dedicato quest’anno all’economia sostenibile. Le attività verdi sono state considerate per molti anni irrilevanti dal punto di vista economico, ma oggi qualcosa sta cambiando. La relazione ha rivelato che oltre 100 miliardi di dollari l’anno vengono spesi in attività direttamente collegate alle tematiche ambientali in tutto il mondo. Nel 2006, 52 miliardi sono stati investiti in fonti energetiche rinnovabili. Questa cifra sembra aver superato i 66 miliardi di dollari in questo anno, il 33% in più rispetto al 2005, e secondo il Worldwatch Institute è destinata a salire ulteriormente nel 2008.

La relazione rivela che le società leader e i grandi investitori stanno cominciando a capire che adottare importanti misure per migliorare le loro prestazioni ambientali è un modo per risparmiare denaro. "Ridurre i rifiuti in genere significa ridurre i costi e le aziende sono sempre più alla ricerca di questo", ha affermato Gary Gardner, uno degli autori del rapporto.

“C’è stato un vero e proprio risveglio in questi ultimi due anni” dice Christopher Flavin, presidente del Worldwatch, “Questa ondata di innovazione potrebbe portarci a superare alcune delle grandi sfide ambientali di fronte a cui ci troviamo”, anche se c’è ancora molta strada da fare.

Link qui, qui e qui.

10 commenti:

Riverinflood ha detto...

Vorrebbe dire che, se avessimo una classe dirigente ILLUMINATA nei vari settori cruciali, si potrebbe pure credere che di fronte, ad esempio, al disastro ambientale della spazzatura, le proposte innovative migliorerebbero la vita di tutti. E gli affaristi, che fanno, stanno alla finestra? Non sono ipercritico, ma ho ben presente la cattiva dirigenza dei nostri amministratori. Ciao.

davide ha detto...

Pensa che questa mattina alla radio qualcuno elogiava la Francia perchè aumenterà gli investimenti sul nulcleare e anche l'Inghilterra per il suo numero di centrali nucleari e continui investimenti appunto sul nucleare .

Luca ha detto...

Ricordo ancora questa espressione di un noto a.d.venuto ad un convegno presso la mia facoltà circa tre anni fa.
"In Italia la maggior parte delle imprese considera la variabile ambientale come il costo sociale (ricaduta sull'immagine) dell'eventuale sanzione penale".
Insomma... non solo pochi investimenti sul "verde", ma anche tanta tanta volontà di illecito.Se l'illecito conviene e non arreca eccessivi danni a livello di immagine. Felice che qualcosa stia cambiando. Le belle notizie ci volgiono sempre.Ciao!

Alberto ha detto...

Ben vengano queste belle notizie, ma come ha già chi mi ha precedeto, riguardano poco il nostro Paese.

Terra Marique ha detto...

Finalmente una bella notizia!
peccato che l'Italia non è compresa...

suburbia ha detto...

riverinflood gia' non mi resta che darti ragione
davide davvero? Non ho sentito nulla. Eppure la Francia credevo non volesse aumentare la quota nucleare. Sapevo che l'uranio che usa e' quello smantellato dall'ex urss e non e' poi tantissimo. Ora guardo
Luca anche io penso che parla parla qualcosa stia cambiando e la notizia e' davvero importante perche' per lo meno mette l'accento sul fatto che anche preservare l'ambiente puo' "rendere". ciao
alberto e terra marique intanto "fa giurisprudenza" che l'ambiente e l'energia pulita paga...gia ieri sera sentivo in tv dire che se si differenziasse bene ci sarebbe quasi un utile dal vetro dalla carta e dai materiali (certo che lo sapevo ma vederlo pubblicizzato li per tv mi ha fatto piacere). Proporre la spazzatura come "risorsa" (sai come quando passava qualche vecchietto a raccogliere carta e stagnola nelle case) e' gia' un cambiamento di prospettiva.

< em > ha detto...

OT ciao pa'.

novalis ha detto...

OT ciao ola'.

suburbia ha detto...

em e novalis grazie. Non siete mai OT quando passate per un saluto..
Pero' dai... vi siete messi d'accordo :-))

< em > ha detto...

giuro di no. e' che ormai siamo come gianni & pinotto...