giovedì 12 giugno 2008

Il diario di Anna



Nel giorno del suo 13 compleano il
12 giugno 1942 ad Anna viene regalato un diario.
Tempo fa, poco prima del mio 13o compleanno vengo contattata dall'anagrafe del mio comune che mi chiede se voglio partecipare a una celebrazione per Anna portando, o scrivendo apposta, qualche pagina di diario, che racconti le mie giornate i miei sogni le mie speranze.
Insieme a me altre 3 ragazzine, tutte nate lo stesso mio giorno, il giorno di Anna.

14 commenti:

tommi ha detto...

Bellissimo racconto di vita vissuta.
tu cosa portasti?

Alberto ha detto...

I diari sono scritti più dalle ragazzine che dai ragazzini. Perché?

Pierangelo ha detto...

Quindi l'idea di memorandom viene da lontano.

Non sta bene leggere i diari (e sbirciare nei telefonini) delle tredicenni, ma, se non avessimo fatto questo, ora di Anna nessuno saprebbe nulla.

Un blog è prima di tutto un luogo dove si tiene traccia (log) dei pensieri; quasi una sorta di diario personale. Potenzialmente è alla mercé di tutti, ma nella sostanza ti leggono in pochissimi e quelli che ti leggono non li conosci di persona, così non ti vergogni. Mi domando però, quando saremo fumati anche noi attraverso il camino, quale sarà la durevolezza del supporto sul quale sono registrati i nostri pensieri. Me lo vedo fragile e inaffidabile. Ma saranno problemi degli archeologi informatici: se la vedessero loro e il mese di Marzo.

Ritornando invece al mese di Giugno: tanti tanti affettuosi auguri a Paola e cento di questi giorni, giorno su giorno.

Ross ha detto...

Per nascere hai scelto un giorno importante e pieno di storia.
Tanti ma tanti ma tantissimi auguri! :-)

gaz ha detto...

Auguri Paola!!!
Per poco mi perdevo il tuo compleanno, imperdonabile...
Tiratina d'orecchie :)

Davide ha detto...

in un diario tutta la storia e la tragedia di una ragazza di tredici anni.

Auguri per il tuo compleanno.
Ciao.

Fabio ha detto...

Happy birthday!!

fausto ha detto...

AUGURI! baci baci!! (una vacanzina ad amsterdam per vedere la sua casa non ha prezzo)

novalis ha detto...

Tanti Auguri di felice compleanno, e quattro baci!

suburbia ha detto...

tommi scrissi delle pagine perche' in realta' non lo tenevo. La scarsa dimestichezza con quel tipo di racconto evidentemente gioco' a mio sfavore e non venne scelto :-(.
Alberto sinceramente non ne ho idea.
Pierangelo e invece non lo scrivevo e non lo avrei scritto nemmeno in seguito se non a livello di promemoria ma mai per confidare "segreti".
Sono invece una maniaca di calendari e orologi, rapita del fascino dello scorrere del tempo e naturalmente di astronomia.
Decisamente no, non sta bene leggere i diari... ma nel caso di Anna non e' stato trovato dopo??
Ross bhe volendo si trovano accadimenti per ogni giorno... e poi e' una di quelle cose su cui si influisce poco, almeno consapevolmente :-). Grazie, grazie bella.
gaz a parte che a te tutto si sarebbe perdonato, tra un anno ne faccio un altro :-) Le orecchie.. nooooo.
Grazie davvero tantissimo
davide uno spaccato di storia e di vita che non si riesce a leggere senza l'amarezza del tragico finale che tu sai essere accaduto ma che non e' raccontato. Grazie, ciao
Fabio grazie grazie anche a te
Fausto per tutto il resto c'e' mastercard :-)). Grazie, baci
novalis Grazie mille e baci

cristina ha detto...

Buon compleanno Paola! Ci sono vicina (sigh) anch'io, mi mancano 15 giorni!
Penso di aver letto il "Diario di Anna Frank" quattro o cinque volte...la prima volta a 13 anni...guarda che coincidenza! ;)

cristina ha detto...

ups...ma il tuo compleanno era ieri, il 12, non il 13!! :(

pabi71 ha detto...

Molte volte facciamo post molto simili,io lo vedo un bene,è sempre un'approfondimento.
Mi sembra di aver capito che deve essere il tuo compleanno?
bhe in tal caso auguroni sinceri,tanti auguri veramente.un salutone.

suburbia ha detto...

cristina che piacere. Si era il 12 ma i tuoi auguri sono sempre graditi, quindi tu il 28? Bene. Auguri fin d'ora
pabi grazie, grazie davvero. In effetti a te e a me piace ricordare. E' un modo per celebrare fatti che sarebbe neglio non dimenticare. Buon tutto