giovedì 24 aprile 2008

Ciao bella



E' tradizione (e convinzione), il 25 aprile, apporre la bandiera di carta alla casa, qui lo faccio col blog.

Le news di questo 25 aprile , lasciando fuori perche' di tutt'altro genere, Grillo:
il sindaco che vieta "bella ciao" (
qui);
Bruno Guerri che su un campione di 1000 persone pontifica che «Un italiano su due non la considera una festa nazionale";
Gustavo Selva che propone «l'abolizione della festa nazionale del 25 aprile».
:-(

Ma soprattutto
"I libri di storia, ancora oggi condizionati dalla retorica della resistenza, saranno revisionati, se dovessimo vincere le elezioni. Questo è un tema del quale ci occuperemo con particolare attenzione».
Marcello Dell'Utri 8 aprile 2008.

Se anche a voi fa' orrore l'ultima frase e se vi sentite partigiani dentro:

L'Associazione Nazionale Partigiani d'Italia (A.N.P.I.), che associa i partigiani e coloro che hanno partecipato a vario titolo alla guerra di liberazione, dal 2006 puo' tesserare anche persone che non hanno partecipato attivamente a quel periodo storico o che magari non c'erano neppure.
Basta condividere gli ideali di antifascismo, democrazia e liberta' (e versare 5 euro).

(Questa possibilita' mi era sconosciuta fino a qualche giorno fa, mi scuso per la mancanza di un link ma l'unico che ho trovato era “impresentabile”.)

Buon 25 aprile.

Vignetta di Vauro sul 25 aprile , qui.

14 commenti:

Riverinflood ha detto...

Si può e si deve lasciar stare il 25 aprile come una ricorrenza di memoria antifascista più che di "liberazione": a ben guardare, dopo 60 anni, siamo messi male con la "libertà di Berlusconi". Dall'altro canto anche il 28 aprile, giorno della morte di Mussolini, è una ricorrenza per nostalgici. Si tratta di stabilire quale delle due ha più connessioni con la nostra cultura contemporanea.

davide ha detto...

vogliono togliere il 25 Aprile purtroppo ci riusciranno , ma nessuno potrà togliermi i ricordi lasciati dei mie nonni sulla resistenza sugli orrori del fascismo.

Ciao.

Pierangelo ha detto...

I libri di storia vengono eventualmente revisionati dai loro autori. Dopo vengono eventualmente adottati in piena libertà dai collegi dei docenti.

L'art. 33 della Costituzione dice: "l'arte e la scienza sono liberi e libero ne è l'insegnamento".

Il governo, chiunque vinca le elezioni, non è abilitato a "revisionare" nessun testo. A meno di instaurare un regime fascista.

Ma né lui e i suoi compari né la mafia ci riusciranno, perché di loro non abbiamo paura. E perché la mafia è una montagna di merda.

"Chi ha paura muore ogni giorno, chi non ha paura muore una volta sola." (Paolo Borsellino)

Anonimo ha detto...

Lo so che risulterò fastidiosamente polemica, ma purtroppo alcune persone usano determinate associazioni solo come "trampolino" di lancio per elezioni politiche o comunali (in specie), per farsi pubblicità. E' importante comunque trasmettere nelle famiglie i valori del rispetto e della dignità, cominciando dai più piccoli comportamenti quotidiani. Non si può "ragionare in grande" se poi non applichiamo il valore del RISPETTO (che secondo me è sovrastruttura di tutto) ad ogni comportamento e verso ogni membro della società.
Mika

tommi ha detto...

volevo farti i miei più sinceri auguri per per la festa del 25 Aprile.
per non dimenticare...

Anonimo ha detto...

Chi tocca il 25 aprile è uno stronzo.
p.s ho inserito il video di Travaglio

ciao
anglotedesco.splinder.com

pabi71 ha detto...

Liberté, Égalité, Fraternité....
buon 25 aprile.
Vauro è veramente un tremendo.
Un saluto a presto.

Gaetano ha detto...

Ciao! sono tornato ora dal V2 day... peccato per la concomitanza con la festa della liberazione, festa che cmq va rispettata e che secomdo me ha la precedenza.

PS: ma hai tolto il mio blog dal blogroll?? :°(°°°

Luca ha detto...

A parte la vignetta di Vauro quasi sempre strepitosa non capisco come le forze pseudo politiche riescano a dividersi anche su una data simile. Personalmente ritengo che non c'è popolo, non c'è comunità e civiltà se non c'è memoria. Buon 25 aprile Suby. :)
Lu

Silla ha detto...

Il concerto di ieri, in Piazza Castello (Torino), � stato organizzato per onorare il 25 Aprile. Mi ero dimenticato di dirtelo, l'ultima volta che ho scritto da te. Pensavo lo sapessi. Oggi Grillo l'ho sentito mezz'ora e, credimi, in quella mezz'ora ne ha sparate tante di cazzate. Tipo quella che in piazza con lui c'erano i veri partigiani. Chiss� se il ragazzo, leggendosi un "qualunque" Bignami, ha capito che, sessantatr� anni orsono,in quella piazza dove ha detto ci� che ha voluto, sparavano in bocca ai Partigiani. Quelli con la P maiuscola che sono anche morti per renderlo libero.

Silla ha detto...

Ignoro cosa sia capitato ai miei accenti.........................

suburbia ha detto...

River non conoscevo la seconda "ricorrenza" e tutto sommato ne sono contenta.
Anche se la situazione e' non bella spero che il 25 sia piu' connesso alla nostra cultura del 28.
Prima del we avevo sentito un'intervista ad un partigiano romano (diceva che sono rimasti in 3, a Roma) e tra le varie cose che ha detto mi ha colpito che alla domanda "Era questa l'italia per cui vi siete battuti?" Lui ha risposto "La sognavamo piu' bella ma in fondo.. si"
davide no che non ci riescono. I ricordi sono un gran cosa, ma solo se si trasmettono.
Pierangelo condivido in tutto. Dal revisionismo scolastico a Borsellino. Strano che tu abbia collegato la mafia al mio post :-))
tommi grazie
Tomas uno stronzo per non dire di peggio :-). grazie per il video, sono rientrata oggi, aggiunto ora, ciao
pabi Vauro delle volte riesce a superarsi :-), grazie anche a te, ciao
Gaetano sono stata un po' fuori dal mondo e me le sono perse entrambe: sia le celebrazioni che il V2 o in altrernativa un suo resoconto. Pian piano poi mi riallineo. PS. Risposto da te.
Luca bhe non e' poi cosi strano che certa gente non festeggi piu' di tanto il 25 aprile... che so per esempio ciarrapico. grazie per gli auguri e ciao
Silla in effetti non avevo collegato e non lo sapevo. Non so nulla di quello che ha detto Grillo ma conto oggi di cercare qualcosa. I ragazzi speriamo che imparino la storia non solo sul Bignami :-) e naturalmente massimo onore ai partigiani.
Accenti non so... pero' sono usciti dei caratteri bellissimi :-), ciao

Pierangelo ha detto...

Sono partito dal tuo post dove si parlava fra l'altro della revisione dei libri di storia per cancellare le pagine sulla Resistenza, ricordandomi che l'ultimo ad esprimere questo chiodo fisso è stato Dell'Utri in questa intervista, la stessa di "Mangano è un eroe".

Da lì alla Mafia il passo è breve.

(la sintesi dell'intervista qui, un commento qui)

suburbia ha detto...

pierangelo era una domanda retorica, infatti c'era la faccina :-))
Anche io ho seguito ho seguito la stessa linea di pensiero, ciao
E al solito grazie per i link e le integrazioni.