martedì 16 ottobre 2007

Non c'e' futuro senza memoria

http://www.romacivica.net/anpiroma/Resistenza/16_ottobre.jpg


«La grande razzia nel vecchio Ghetto di Roma cominciò attorno alle 5,30 del 16 ottobre 1943. Oltre cento tedeschi armati di mitra circondarono il quartiere ebraico. Contemporaneamente altri duecento militari si distribuirono nelle 26 zone operative in cui il Comando tedesco aveva diviso la città alla ricerca di altre vittime. Quando il gigantesco rastrellamento si concluse erano stati catturati 1022 ebrei romani.
Due giorni dopo in 18 vagoni piombati furono tutti trasferiti ad Auschwitz. Solo 15 di loro sono tornati alla fine del conflitto: 14 uomini e una donna.
Tutti gli altri 1066 sono morti in gran parte appena arrivati, nelle camere a gas. Nessuno degli oltre duecento bambini è sopravvissuto.»
(F. Cohen, 16 ottobre 1943. La grande razzia degli ebrei di Roma)

Link qui, qui, qui.

In occasione di questa ricorrenza in alcune citta' si potra assistere alla proiezione di uno dei documentari più apprezzati ed importanti sul tema della deportazione degli ebrei “Shoah” di Claude Lanzmann (Francia 1985), opera che - al momento della sua uscita nelle sale - seppe imporsi con un forte impatto sull’opinione pubblica.

Link sul film qui e qui.

5 commenti:

fausto ha detto...

bel post Paola, come sempre puntuale. mi permetto di consigliare anche il film "l'oro di roma"...

ciao.

paola ha detto...

fausto grazie, ottimo. E io cosi attenta agli anniversari oggi non ho pensato a Fortugno.
Lo aggiungo qui perche' il titolo lo rappresenta bene
ciao

fausto ha detto...

si e la coincidenza del suicidio del pentito "Bruno Piccolo"?
ciao!

paola ha detto...

Mi hai contagiato con "la sindrone da Prestigiacomo" e rispondo anche ai commenti che non lo richiedono.
Ma se no dove lo mettevo un saluto :-)
ciao

fausto ha detto...

fai bene!! se non mi saluti finisce che mi preoccupo ;)