giovedì 13 novembre 2008

L'italiano medio



[..]
M'importa poco oggi io vado al centro commerciale
E il mio problema è solo dove parcheggiare
[..]
Articolo 31
Testo qui, video qui.

Ecco la consueta fotografia Istat che riassume statisticamente tutti i dati e parametri relativi alla popolazione italiana e non solo.
A me i numeri piacciono e volevo riportarne qualcuno:

Dati istat rapporto 2008, dell'anno 2007; per i dati numerici precisi sono riferiti al 1/1/2008.

Gli italiani residenti sono 59.619.290 , ogni donna ha 1,37 figli (il che come dato mi sembra ottimale :-)), abbiano 81,6 milioni di utenze mobili (esattamente 1,37 a testa, come i figli) e 35 milioni di automobili e 11,6 milioni di utenze internet,
Siamo soddisfastti dai rapporti famigliari (90,1%) e un po' meno dalle amicizie (82,5%).

Le nostre preoccupazioni sono, nell'ordine:
il traffico (45,6%)
l'inquinamento dell'aria (41,4%)
trovare parcheggio (39,3%) (gulp!!!)
e a seguire: rischio di criminalità (36,8%), rumore (36%), il non fidarsi a bere acqua di rubinetto (32,8%), sporcizia nelle strade (29,4%) e difficoltà di collegamento con i mezzi pubblici (29,4%), mentre l'irregolarità nell'erogazione dell'acqua è considerata un problema solo dall'11,7% delle famiglie.

Altri dati (occupazione , reati, vecchiaia suicidi, cause di mortalita', inflazione, produttivita'), qui, qui e qui.

5 commenti:

Alberto ha detto...

Però ci sono delle mosche bianche, o delle pecore nere, mettetela come volete, che sono al di fuori di queste medie. Io sono uno di questi.

Riverinflood ha detto...

Io, ahimè, non mi sento italiano, ma per fortuna o sfortuna un poco lo sono e quando scendo in città cerco sempre di posteggiare all'estrema periferia e quindi me la faccio a piedi. Lo so, risolvo ben poco, ma almeno non mi viene lo stress da parcheggio. D'altronde, come dice Alberto, mosche bianche, pecore nere e cani sciolti, non fanno media. Ciao e... puntuale questo tuo articolo.

Pierangelo ha detto...

LA STATISTICA
di Trilussa

Sai ched'è la statistica? È na' cosa
che serve pe fà un conto in generale
de la gente che nasce, che sta male,
che more, che va in carcere e che spósa.

Ma pè me la statistica curiosa
è dove c'entra la percentuale,
pè via che, lì, la media è sempre eguale
puro co' la persona bisognosa.

Me spiego: da li conti che se fanno
seconno le statistiche d'adesso
risurta che te tocca un pollo all'anno:

e, se nun entra nelle spese tue,
t'entra ne la statistica lo stesso
perch'è c'è un antro che ne magna due.

Davide ha detto...

mi stupisce il dato rischio criminalità al 4 posto, qualcuno diceva che era il problema principale degli italiani.

ciao.

suburbia ha detto...

Alberto e River Per quanto riguarda il parcheggio neppure io.
Pero' le medie funzionano poi che nessuno ci si riconosce ma il paese poi sembra comportarsi cosi'.
Che sia cosi' che spieghi il fatto che ci siano tanta gente che disprezza certe persone che poi sono le piu' votate??
Pierangelo o come dice Luttazzi:
Da una statistica è risultato che il 50% degli italiani ha una relazione extraconiugale.
Se non sei tu, e' tua moglie.
(bella la poesia di Trilussa, la conoscevo)
Davide e' davvero incredibile. E comunque se la preoccupazione e' dove parcheggiare ci meritiamo davvero quelcuno che ci dica che la criminalita' e' il problema principale.
Del resto dopo tutti quei rumeni ubriachi e assassini (non sembrava anche a voi che il messaggio fosse che sono tutti, ma proprio tutti cosi') ora c'e' lo spot "riparatore"