mercoledì 27 maggio 2009

Febbre digitale / 2



Il 3 aprile e' stato messo al bando il termometro a mercurio, quello che mi era sfuggito e' che contestualmente e' anche stata proibita la vendita di televisori non adatti a ricevere il digitale terrestre.
Ossia gli unici televisori che possono essere venduti appunto dal 3 aprile devono avere il digitale terrestre integrato o in alternativa deve essere fornito con un decoder esterno.

Gia dal 20 maggio Raidue e Retequattro hanno spento il loro segnale analogico e sono visibili solo con un decoder per il digitale terrestre nelle province di Torino e Cuneo e in alcuni comuni dell’astigiano.

A partire dal 2012 la tecnologia digitale sostituirà al 100% quella analogica consentendo così la trasmissione di più canali televisivi come del resto già oggi avviene. Ifatti il segnale digitale terrestre è già disponibile in molte parti d’Italia.
Secondo
Dgtvi, l’associazione che raggruppa le aziende del settore le famiglie che hanno accesso al digitale terrestre sono 7.363.103, pari al 31% di quelle italiane, mentre le famiglie che dispongono di una ricezione satellitare sono 6.445.830 (il 27%), di cui 4.587.432 (il 19%) abbonate a Sky.

La puntata di Report: Modulazioni di frequenze, qui.

Il calendario del passaggio al digitale:

2008

II sem

Area 16 Sardegna

2009

I sem

Area 2 Valle d’Aosta

II sem

Area 1 Piemonte occidentale

Area 4 Trentino e Alto Adige (inclusa la provincia di Belluno)

Area 12 Lazio

Area 13 Campania

2010

I sem

Area 3 Piemonte Orientale e Lombardia ( inclusa la provincia di Piacenza)

II sem

Area 5 Emilia Romagna

Area 6 Veneto ( incluse le province di Mantova e Pordenone)

Area 7 Friuli Venezia Giulia

Area 8 Liguria

2011

I sem

Area 10 Marche

Area 11 Abruzzo e Molise (inclusa la provincia di Foggia)

Area 14 Basilicata, Puglia (incluse le province di Cosenza e Crotone)

2012

I sem

Area 9 Toscana e Umbria (incluse le province di La Spezia e Viterbo)

II sem

Area 15 Sicilia e Calabria

6 commenti:

Riverinflood ha detto...

Ah beh, allora, per il digitale in Sicilia ci risentiremo nel II sem del 2012. Abbiamo ancora tempo per sopravvivre. Ho come l'impressione di una sottile truffa e di un addormentamento lento delle coscienze.

Fabio ha detto...

...e se non erro, il fratello del premier ha un'azienda che produce decoder digitali.
Tu guarda la coincidenza a volte!

liciatitania ha detto...

Magari tra qualche anno il decoder ci sembrerà indispensabile, come il cellulare sul quale nessuno avrebbe scommesso qualche anno fa, e prima ancora il fax.. Per ora, l'impressione è che Big Brother incomba. O.T.: grazie del "sostegno" al mio blog! sono molto contenta che tu mi legga.

Davide ha detto...

Non sapevo dei televisori, comunque anche se dalle mie parti hanno spento il segnale analogico, per Rai due e rete 4, non ho ancora acquistato il decoder, ho spostato l'antenna e rai due si vede, rete 4 no, ma non mi interessa nulla di rete 4. Aspetto fino alla fine dell'estate per acquistare il decoder.

Luca ha detto...

Finisce un'era.
E' proprio il caso di dirlo.
A me qualche amarcord la procurerà sebbene ultimamente un certo tipo di televisione sia davvero detestabile.
2009? Non lo sapevo.
Un abbraccio Suby,
Luca

suburbia ha detto...

River io prima. Ma che dici... e' solo un'impressione. O no!?!
Fabio 1 coincidenza e' una coincidenza, 2 fanno un'indizio e 3 quasi una prova, :-)
licia tra pochi anni sara' proprio indispensabilem se si vuol vedere la tv. Grazie, ti leggo volentieri.
Davide immagino che visto che ti "manca" solo R4 non ci sia appunto questa urgenza, :-), ciao
Luca io vado alla meta del 2010, pero' ormai e' dietro l'angolo. Un salutissimo, ciao