sabato 25 ottobre 2008

Hai la scotofobia? (*)



Oggi, 25 ottobre e' la giornata Nazionale contro l'inquinamento luminoso.

La "Giornata" viene indetta dal 1993 su iniziativa dell'Unione Astrofili Bresciani con il patrocinio dell'Unione Astrofili Italiani, dell'International Union of Amateur Astronomers, dell'Associazione Amici dei Planetari, dell'Associazione Cielo Buio e dell'International Dark Sky Association.


Il cielo notturno in Italia è molto più degradato di quanto si creda normalmente. Gran parte degli Italiani non si rende conto di quanto sia peggiorata la percezione del cielo stellato negli ultimi 40 anni.

Più di metà della popolazione italiana ha perso la possibilità di vedere la Via Lattea, anche nelle notti più serene a causa dell’inquinamento luminoso.
Su più di tre quarti della popolazione italiana non scende nemmeno una vera e propria notte – definita come “cielo più buio che al crepuscolo in mezzo all’Oceano” - a causa della eccessiva quantità di luce artificiale che illumina l’atmosfera.


L'inquinamento luminoso prodotto dall'illuminazione delle città causa per sette italiani su dieci un vero e proprio "plenilunio artificiale": infatti il cielo notturno nel luogo ove essi vivono è più luminoso di quanto si misura nelle notti prossime al plenilunio in siti astronomici non inquinati.

Link qui, qui e qui.


(*) Hai paura del buio?

10 commenti:

Riverinflood ha detto...

Allora io sono uno dei pochi fortunati che riesce a vedere la via lattea perfettamente, considerato che da me, (campagna, 350 m sul livello del mare) non esistono le illuminazioni artificiali. E pure la luna, bellissima, nei periodi di plenilunio. In ultimo, fin da piccolo, non ho mai avuto la fobia del buio. Ciao e buon fine settimana!
Ps.: veramente un ottimo post.

Pupottina ha detto...

ciao
posso proporti lo scambio di link?

pocoto-pocoto ha detto...

come al solito sempe "illuminati" i tuoi post.
Buoa domenica e grazie per essere diventata una mia lettrice

Andrew ha detto...

l'inquinamento luminoso, un problema sottovalutato

Mister X ha detto...

ciao, molto interessante il tuo blog, sarà che le stelle mi hanno sempre affascinato, cmq complimenti.
Posso proporti lo scambio di link?
A presto!!

suburbia ha detto...

River Neppure io ho paura del buio :-)
In citta l'inquinamento e' un vero problema per chi ama le stelle. Pensa che l'ultima volta che ho distinto bene la via lattea e' stato questa estate, su un'isoletta.
Si, sei davvero fortunato, ciao e buon inizio settimana.
pupottina il tuo blog e' lontano anni-luce dai miei interessi. Non sono interessata allo scambio link, se linko un blog e' perche' lo seguo.
Ora provo e se capita ti linkero' senza chiedere nulla in cambio. Ciao
pocoto grazie a te e buon inizio settimana (per la domenica ormai non faccoo in tempo)
Andrew infatti. Oltretutto consentirebbe un risparmio energetico non trascurabile. Ciao
mister x e' difficile rispondere visto che non riesco neppure a vedere il tuo blog.
Del resto che "mister x" saresti se non fossi cosi misterioso?!? Ciao

Alberto ha detto...

Ma quante sono le giornate per qualcosa? Ormai quasi ogni giorno è dedicato a un tema. Tu pensi, Paola, che serva?

suburbia ha detto...

alberto Tantissime. Tanto che ho dovuto sorvolare sulla giornata della pasta, dell'alimentazione, del software libero, dello sbattezzo e poi non ricordo.
Solo questo we!
Serve non so, ma se me lo chiedessi non posterei davvero nulla.
Gia' mi mette in difficolta che me lo chieda tu.
Ok adesso faccio un post piu' nazional-popolare (leggesi televisivo)

Luca ha detto...

Vivendo in un comprensorio astrologicamente ricco ogni due tre mesi chiudo me e qualche amico deciso a seguirmi nelle torrette di osservazioni dei nostri osservatori, con ricercatori volontari che illustrano il tutto.
L'ultima volta andai in luglio e un ricercatore dell'INAF mi parlava proprio di questo problema. Qui temo che siamo molto prossimi alla storia degli inceneritori e a un mare di altri problemi: la gente spesso non sa, la gente quasi sempre è indifferente a ciò che non cade nel proprio orto. Ergo: indiretta e implicita assenza che legittima chi gestisce interessi pubblici o della comunità a fare quello che vuole senza una vera opposizione.
Sorry, tutta questa mia lotta contro l'inceneritore locale mi sta facendo diventare polemico.
Bacio Paola.

suburbia ha detto...

Luca qua il mio comprensorio, in piena pianura, e' povero assai astrologicamente.
Per l'inceneritore: non esiste latitudine, si lotta uguale (sono passata da te -anche io- con sfoghi polemici antiinceneritori)
ciao