mercoledì 28 maggio 2008

Quella sottile linea nera



Brescia, ore 10 del 28 maggio 1974: durante una manifestazione antifascista in Piazza della Loggia lo scoppio di una bomba uccide otto persone e ne ferisce un centinaio.
(link qui ,qui , sulle responsabilita' qui)

La manifestazione era stata organizzata contro il clima di intimidazioni, di aggressione, di tensione che in quei mesi si stava alimentando a Brescia.
Una microconflittualità quotidiana. Tensione di stampo neofascista.
Ne siamo fuori?

(* il titolo e' copiato dal libro di Mimmo Franzinelli)

15 commenti:

Riverinflood ha detto...

Il fascismo non è mai finito. Oggi appare più democratizzato e, quindi, più pericoloso.

gaz ha detto...

La penso anch'io come River, questa nuova destra è subdola, vuol apparire quella che non è, e dietro una facciata neanche tanto mascherata, rimane l'anima fascista.
Un saluto

giadatea ha detto...

probabimente non ne saremo mai, ci sono cancri che entrano più in profondità della pelle che li ospita, si annidiano nell'anima e nella coscienza corrompendoli irrimediabilmente....

pabi71 ha detto...

...uguale a riverinflood e giadatea.
un saluto a presto.
P.S.
mi è arrivata la notifica via e-mail,guardando il logo sicuramente sei tu.
Grande Suburbia,ci vuole un po per orientarsi,ancora,dopo una settimana,certe cose non le ho capite,ci vuole un po di tempo ,ma ci sono cose davvero interessanti.
Ciao e questa sera buon Annozero,ormai anche senza Editto,credo siano rimaste poche puntate,poi Nano Malefico permettendo dovrebbe tornare a settembre.
Ciao e quasi buon W.E.

suburbia ha detto...

River, gaz e giadatea sono daccordo con voi e vi ringrazio delle belle espessioni usate
pabi bhe la curiosita' ha prevalso. Si sono io e anche a me e' arrivata una notifica.
Ho trovato dei video davvero interessantissimi e molto ben fatto pero' non ho ancora ben capito come condividere e altro ma comunque in complesso mi piace molto. Averlo guardato prima potevo fare un video alla Borsellino anche se la mia attrezzatura non e' professionale come quella che sembra essere usata dagli altri. Quando capita faro' una prova.
Anno0, stasera festa, me lo guardero' in differita ( ma non c'era uno spostamento al venerdi?? bho poi vedro'). Ciao e "quasi buon we" anche a te :-)

Silla ha detto...

Non ne siamo fuori per nulla. Bisogna vigilare. Se l'antifascismo muore, non si intravede quale rinascita ci possa essere. All'orizzonte solo l'agonia della democrazia.

Alberto ha detto...

Mala tempora, di nuovo mala tempora currunt.

Viviana B. ha detto...

Le estremizzazioni hanno sempre prodotto del gran male.
E quando le estremizzazioni si travestono da moderate inizio a temere il peggio...

tommi ha detto...

ne siamo dentro eccome: ma tutti sbagliano, vedi pigneto...

pabi71 ha detto...

Si ho visto,Annozero lo hanno spostato a domani.
Un saluto

Davide ha detto...

penso anch'io che il fascismo non è mai finito poi dopo i fatti di questi giorni...

suburbia ha detto...

Silla quoto. ciao
Alberto ahime' e' cosi'
Viviana il travestimento e' molto leggero... :-)
tommi giustissima osservazione.
pabi e anche qua di osservazioni ce ne sarebbero da fare... ciao
Davide ma, perfortuna, nemmeno chi lo odia e lo contrasta (vedi Fiano in palamento e lo stesso fini sulle parole di Almirante (si puo' vedere qui) ciao

bernard n. shull ha detto...

i did a little research after you told me about your "thing", and if you want a way to make more money using your your blog you can enter this site: link. bye.

Luca ha detto...

Ma che sta succedendo? Sto seguendo poco questi avvenimenti. Ho sentito anche di Pigneto, ma francamente non ho capito molto. Notizie veramente mal riportate. Parlano di alcuni di Forza Nuova, poi ieri sento l'intervista di quell'idiota (perdonami Paola, non censurarmi... quando ce vò ce vò) del capo banda e questo dice che la matrice politica non c'entra nulla. I giornali insistono nel dire che ha il Che (Guevara) tatuato sul braccio ecc ecc.
Ora mi informo. Intanto un saluto e buon week end, Luca

suburbia ha detto...

Luca macche' censurarti.... quando ci vuole ci vuole e ci sei andato pure leggero.
Sinceramente non so... il clima e' quello che e'. Quello del pigneto non e' giustamente da catalogare ne a destra ne a sinista ma altri fatti magari si. Comunque la mia era solo una celebrazione per non dimenticare e per fermarsi a riflettere se da quel clima siamo fuori.
Un salutissimo e buon inizio settimana, ciao